Home » Blog » Cupola San Pietro, come salire: panorama mozzafiato su Roma

Cupola San Pietro, come salire: panorama mozzafiato su Roma

Cupola San Pietro
Cupola San Pietro

Roma, soprannominata la città Eterna, accoglie al suo interno millenni di storia ed è in grado di stupire ogni giorno sempre di più oltre che i suoi abitanti anche i numerosissimi visitatori.

Data la sua grande bellezza, ogni angolo di Roma meriterebbe di essere visitato. E un ottimo modo per vedere dall’alto il fantastico panorama di Roma è quello che consiste nel salire sulla Cupola di San Pietro. Ma, come fare? Qui di seguito sarà possibile trovare utili consigli.

Come si presenta la Cupola di San Pietro

Abbracciare con un solo sguardo la meravigliosa Capitale d’Italia è possibile. Per farlo basterà salire sulla Cupola di San Pietro. Si tratta di una salita piuttosto ardua ma in grado di offrire un panorama davvero mozzafiato. Quello che è l’attuale aspetto della Cupola di San Pietro è il frutto dei disegni del noto scultore, pittore e architetto Michelangelo Buonarroti ma anche delle modifiche effettuate da Domenico Fontana e Giacomo della Porta. La meravigliosa Cupola, terminata sotto il Pontificato di Papa Sisto V nel lontano 1590, porta la Basilica di San Pietro ad un’altezza di 136 metri. Il diametro interno della Cupola è di 43 metri ed è caratterizzata da una lanterna alta circa 17 metri.

Tra il 1603 e il 1613 vennero realizzati, su commissione di Papa Clemente VIII, i mosaici interni che rappresentano le scene di Gesù e degli Apostoli ma anche i busti di alcuni Papi. Alla base è presente l’espressione latina “Tu es Petrus, et super hanc petram aedificabo ecclesiam meam – Tibi dabo claves Regni Caelorum”. Espressione che tradotta in italiano significa “Tu sei Pietro, e su questa pietra edificherò la mia Chiesa e a te darò le chiavi del regno dei cieli”.

Cupola San Pietro
Cupola San Pietro

Come salire

Trovarsi nella Capitale e non salire sulla Cupola di San Pietro è un vero peccato. Per farlo bisognerà prima entrare nella Basilica e superare tutti i controlli al metal detector. Solo dopo aver raggiunto il sagrato della Chiesa sarà possibile scegliere se visitare solamente la Basilica, ed in questo caso la visita sarà gratuita. Oppure se pagare il biglietto per salire sulla Cupola e godere dell’eccezionale panorama in grado di offrire.

Per salire sulla Cupola di San Pietro sarà possibile scegliere tra due diverse modalità. La prima è quella che consiste nel salire a piedi 551 scalini. La seconda è invece quella che prevede l’utilizzo dell’ascensore. Se la seconda è da considerare la scelta più facile e meno faticosa ecco che allo stesso tempo è possibile dire che alla prima sono legati numerosi vantaggi. Salire a piedi consente di poter ammirare la Cupola e i disegni che portano la firma di Michelangelo Buonarroti. Poi ancora i mosaici che raccontano le scene di vita di Gesù e degli Apostoli, e i busti di alcuni Papi.

E’importante precisare che più si sale più i gradini diventano stretti e impraticabili. Occorre quindi effettuare tale scelta solo se si gode di buone condizioni di salute e ottime condizioni fisiche.

WhatsApp Contattaci su WhatsApp