Feste 18 anni Roma

Il Diciottesimo: tutto ciò che devi sapere

Il Diciottesimo: tutto ciò che devi sapere

Cos’è il diciottesimo e perchè è importante

Il Diciottesimo: tutto ciò che devi sapere

Per molti anni gli adolescenti, sia maschi che femmine, sognano il momento in cui potranno spegnere la diciottesima candelina. Il diciottesimo compleanno è atteso infatti con molta ansia e quando questo momento arriva sono molti coloro che desiderano organizzare delle grandi feste circondati dagli affetti più cari. Ma diventare maggiorenni c cosa significa? E soprattutto perchè i diciottesimi sono considerati così importante?

Prima di rispondere a tali domande è opportuno precisare che la legge che ha portato la maggiore età da 21 a 18 anni è stata emanata il 10 marzo del 1975. Compiere 18 anni significa fare ingresso nel mondo degli adulti e, in termini giuridici, significa acquisire la capacità di agire e quindi di stipulare contratti. Significa acquisire nuovi diritti e doveri, essere indipendenti e autonomi. Compiere diciotto anni significa quindi raggiungere un traguardo molto importante sia da un punto di vista legale sia da un punto di vista sociale . Ma esattamente, cosa è consentito fare? Ai diciottenni è consentito prendere la patente di guida e guidare l’auto, aprire un conto in banca personale ovviamente rispettando i requisiti solitamente richiesti. E gli appassionati di politica saranno molto felici di sapere che ai diciottenni è anche consentito andare a votare.

Pianificare l’eventoIl Diciottesimo: tutto ciò che devi sapere

Come organizzare un diciottesimo da sogno? Per farlo è importante pianificare l’evento per bene prestando molta attenzione ad ogni fase che riguarda l’organizzazione del party. Il primo consiglio che mi sento di offrirvi è quello di iniziare a pianificare l’evento almeno 3/6 mesi prima coinvolgendo le persone più vicine come la famiglia e gli amici. Dovrete poi pensare al tipo di festa che desiderate organizzare. E nello specifico se una festa unica alla quale invitare sia gli amici sia i parenti o se organizzare due feste separate, e quindi una per gli amici e un’altra per i parenti. Di solito è consigliato fare due feste quando gli amici sono più festaioli mentre invece i parenti sono più tranquilli. A questo punto bisognerà scegliere la location più adatta all’evento. Nel caso di feste durante la bella stagione ecco che una splendida idea potrebbe essere quella di optare per location con tanto spazio all’aperto oltre che al chiuso. E quindi ad esempio su bellissime ville con giardino e piscina, discoteche all’aperto ecc. Roma ne è sicuramente ricca , basterà semplicemente scegliere quella che più di tutte riesce a soddisfare i propri gusti e desideri. Scelta la data, la location e le persone da invitare ecco che bisognerà procedere proprio inviando gli inviti. Il consiglio è quello di farlo almeno 3 settimane prima dell’evento, ma come fare l’invito? Molti scelgono semplicemente di telefonare agli invitati mentre invece molti altri scelgono di farlo utilizzando i social, e nel caso specifico creando un evento su Facebook oppure un gruppo su WhatsApp. Molto importante è precisare che per tale evento essere troppo formali non è assolutamente necessario.

E per quanto riguarda la cena? Meglio organizzare una cena servita oppure un buffet? Per una festa tra parenti e amici di famiglia il consiglio è quello di optare per una cena servita. Mentre invece per una festa tra amici il buffet potrebbe essere la giusta soluzione. Per la scelta del menù il consiglio che mi sento di offrirvi è quello di lasciarvi consigliare dallo chef della location che grazie alle sue competenze saprà sicuramente consigliarvi quali piatti offrire agli ospiti. Infine attenzione anche alla scelta delle decorazioni, elemento da non sottovalutare in quanto rappresenta il primo dettaglio notato dagli ospiti fin dal momento del loro arrivo in sala. Se scegliete di organizzare una festa a tema è importante che tutti gli addobbi siano legati al tema scelto.

Cosa cambia dal punto di vista finanziario Il Diciottesimo: tutto ciò che devi sapere

Come già affermato in precedenza la maggiore età porta con se una serie di importanti cambiamenti, e alcuni di questi riguardano anche l’aspetto finanziario. Una volta compiuti 18 anni al neomaggiorenne è offerta la possibilità di aprire un conto bancario e quindi gestire da solo le proprie finanze.

Per aprire un conto corrente però bisognerà mostrare attenzione, responsabilità e autonomia. Attenzione perchè sarà necessario saper gestire bene i soldi presenti sul conto utilizzandoli solo quando necessario. Responsabilità perchè occorrerà seguire i movimenti del conto e tenere sotto controllo sia le entrate sia le uscite. Ciò significa avere controllo del budget ed evitare di andare in rosso, ovvero sotto zero sul conto. Infine l’autonomia è legata all’importanza di essere autonomi e di poter far fronte da soli ai propri bisogni.

Ma, come aprire un conto corrente? Semplice, basterà essere maggiorenni e scegliere una banca alla quale rivolgersi. Fatto ciò sarà poi necessario recarsi personalmente in banca e fornire documento d’identità e codice fiscale. Molte sono le banche che offrono ai giovani, fino a 30 anni, delle condizioni favorevoli per aprire un conto. In alcuni casi ad esempio è prevista l’apertura di un conto corrente a costo zero.

Scelte educative e professionali Il Diciottesimo: tutto ciò che devi sapere

Compiere 18 anni significa anche iniziare a riflettere bene sul proprio futuro e su cosa si vuole fare dopo la scuola. Continuare gli studi oppure iniziare a lavorare? Se da una parte sono molti coloro che scelgono la seconda strada, ovvero quella del lavoro, soprattutto perchè spinti dal forte desiderio di essere indipendenti ecco che allo stesso tempo sono molti coloro che invece scelgono di proseguire gli studi. E quindi di continuare a studiare e fare sacrifici per altri anni con l’unica speranza di poter svolgere la professione dei propri sogni ed in generale una professione più gratificante e grazie alla quale poter anche guadagnare dei soldi in più.

Tra le opzioni educative disponibili dopo la maggiore età vi rientrano l’università e le scuole di specializzazione. Per poter essere ammessi ad un corso di Laurea, sia magistrale sia a ciclo unico, sarà necessario essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore della durata di 5 anni oppure di un altro titolo di studio che è stato conseguito all’estero ma che viene comunque considerato idoneo. Molti corsi di laurea offrono un numero ridotto di posti disponibili per cui per accedere bisognerà superare un test di ammissione.

Per quando riguarda invece la scuola di specializzazione per poter essere ammessi occorrerà essere in possesso di un titolo di studio di secondo ciclo. E quindi Laurea VO, ovvero legata al vecchio ordinamento, oppure Laurea Magistrale e Specialistica. Oppure ancora di un altro titolo di studio conseguito all’estero ma considerato idoneo.

Il consiglio che mi sento di offrirvi, data la mia personale esperienza, è quello di scegliere il percorso di studi che più preferite senza pensare a cosa vorrebbero gli altri per voi. Scegliere un corso di studi che non preferite o che proprio non vi piace potrebbe solamente farvi perdere tempo e interesse nello studio.

Salute e benessereIl Diciottesimo: tutto ciò che devi sapere

Così come durante ogni fase della propria vita ecco che anche dopo aver compiuto 18 anni è molto importante prestare attenzione alla propria salute e benessere mantenendo uno stile di vita sano. Ciò significa che bisognerà prestare molta attenzione alla propria alimentazione preferendo cibi sani ed evitando quelli che vengono considerati alimenti dannosi per la propria salute. Poi ancora è consigliato non sottovalutare l’aspetto legato alla prevenzione e quello legato al supporto mentale. In questo particolare periodo della vita potrebbe capitare di sentirsi sopraffatti da ansia, stress e tensioni varie legate ai cambiamenti e al dover fare i conti con nuove responsabilità. Bene, in questi casi potrebbe essere di grande aiuto rivolgersi a degli specialisti in grado di garantire un ottimo supporto mentale.

Aspetti legali e responsabilità

Il Diciottesimo: tutto ciò che devi sapere

Compiere 18 anni, da un punto di vista legale, significa assumere la “capacità di agire” e quindi la capacità di compiere atti che vanno ad incidere la sfera giuridica. Al maggiorenne è concesso tutelare e gestire i propri interessi in prima persona acquisendo sia dei diritti sia degli obblighi.

Dopo aver compiuto 18 anni bisognerà prestare ancora più attenzione alle proprie azioni in quanto alcuni atteggiamenti che in età adolescenziale non avevano particolare peso potrebbero essere giudicati molto più severamente dopo la maggiore età. A livello penale infatti si diventa responsabili di quanto fatto e le conseguenze, legate alle proprie azioni riguarderanno voi stessi in prima persona e nessun’altra persona.

Compiere 18 anni, un grande passo avanti Il Diciottesimo: tutto ciò che devi sapere

Sta per arrivare il momento in cui potrete finalmente spegnere la diciottesima candelina e questo vi provoca sensazioni di piacere e di preoccupazione? Essere un po’ preoccupati è normale proprio perchè, come già anticipato in precedenza, il diciottesimo compleanno porta con se molti cambiamenti. Ma non bisogna assolutamente essere preoccupati, anzi al contrario desidero consigliarvi di abbracciare questi cambiamenti con entusiasmo. E accogliere con gioia le novità e le opportunità che arriveranno nella vostra vita dopo aver compiuto 18 anni.